IL PIGNORAMENTO DEL CONTO IGNORA IL REDDITO

LA DOMANDA Dopo aver intentato una causa civile per errore medico, vengo condannato al pagamento di 40.000 euro. Pur avendo impugnato la sentenza, che è esecutiva, mi pignorano il conto corrente ove confluiscono le mie uniche fonti di reddito: la mia pensione e l'assegno di assistenza di mia moglie (280 euro). Avendo una pensione superiore a 1.000 euro, deve confluire obbligatoriamente sul conto. Non potendo prelevare sino alla concorrenza dell'intera somma di condanna (per oltre due anni), ho grosse difficoltà a sostenere la famiglia. È normale tutto ciò?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?