DIMISSIONI PER GIUSTA CAUSA NEL CONTRATTO A TERMINE

LA DOMANDA Sono stato assunto con contratto a termine di sei mesi in un ristorante e inquadrato al 6°livello. Dal primo giorno di lavoro, non sono mai stati rispettati i termini del contratto in merito all'orario di lavoro. Ogni giorno, invece delle legali 8 ore, ne lavoro anche più di 12. Alle mie domande di chiarimento, il responsabile risponde che «qui è cosi, bisogna dare... dare... senza pretendere compensi per le ore lavorate in più». Oltre a questo, il comportamento dei superiori non è sempre nei limiti dell'educazione. Ho deciso di non continuare questa esperienza lavorativa. È possibile dimettermi per giusta causa?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?