SE LA «CANNA» DELLA STUFA NON HA SBOCCO SUL TETTO

LA DOMANDA Abito al secondo piano di un condominio composto da tre piani. Il proprietario del terzo piano ha installato una stufa a pellet, con la canna fumaria che esce sulla veranda invece che sul tetto. I fumi di tale canna "cadono" spesso e vanno a sporcare i panni stesi. So che ci sono normative che definiscono con chiarezza che la canna dei fumi deve avere il suo sbocco sopra il tetto. Non riusciamo a venirne a capo, in quanto l'amministratore del condominio non vuole intervenire. Dobbiamo rivolgerci a un legale?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?