RISARCIMENTO IN PARTE, POSSIBILE AZIONE LEGALE

LA DOMANDA La canna fumaria del mio condominio, priva di isolamento e adiacente al muro esterno del mio appartamento, ha danneggiato due pareti interne (in "terre fiorentine") del mio soggiorno, fino a quel momento in perfette condizioni. I condòmini chiamati al risarcimento del danno intendono pagare solamente il ripristino delle due pareti danneggiate. È corretta la loro pretesa, oppure ho ragione io a chiedere il rifacimento di tutte e quattro le pareti per evitare ovvie differenze cromatiche?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?