LO 0,50% SULLA FIDEIUSSIONE DA UNA SOCIETÀ «TERZA»

LA DOMANDA In un contratto di locazione di civile abitazione viene indicata una clausola, in base alla quale «le parti danno atto che a garanzia del pagamento dei canoni di locazione, danni arrecati all'immobile e/o ai beni ivi ubicati e/o spese condominiali, oltre a spese legali relative a procedura di sfratto» è stato stipulato un contratto con una società (contratto del quale si riportano gli estremi).Tale clausola contrattuale viene considerata garanzia prestata da terzi e, quindi, soggetta a imposta di registro pari allo 0,50 per cento? Se sì, su che base imponibile occorre calcolare l'imposta, visto che nella locazione nessun importo viene espressamente menzionato?

Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?