Penale

No all’estradizione in Brasile, condizioni disumane

Fonte: Guida al Diritto Può essere negata l'estradizione di un detenuto se emerge il rischio che possa finire recluso in un carcere che versa in condizioni drammatiche e dove egli possa essere sottoposto a «trattamenti crudeli, disumani o degradanti». Lo sottolinea la sesta sezione penale della Cassazione, con la sentenza 46212/2013, annullando con rinvio la decisione della Corte d'appello di Roma di concedere al Brasile l'estradizione di un cittadino olandese (detenuto in Italia), per l'esecuzione di ...


Quotidiano del Diritto

Il Quotidiano del Diritto è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale pensato per avvocati, notai, magistrati e giuristi di impresa.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?